Giovane senzatetto al freddo da una settimana: salvato dai volontari della chiesa

Castellammare di Stabia – Dormiva da una settimana, avvolto da una sola coperta su un marciapiede, un giovane rumeno senzatetto, Christian a pochi passi dalla scuola Stabia. A salvarlo, nell’indifferenza di molti, i volontari della Comunità Tabor della Chiesa della Santa Maria del Santissimo Rosario, meglio conosciuta come “Starza”.

I residenti del quartiere più volte hanno segnalato la presenza di questo ragazzo senza tetto che non riusciva a intrattenere rapporti con nessuno, disperato, stramazzato al suolo a causa dell’alcol. Dopo i tanti appelli della gente, anche sui social, cercando aiuto invano del Comune di Castellammare di Stabia, Don Fabio, parroco della chiesa, è riuscito a convincere Christian a farsi aiutare.

L’ha portato lui stesso nel pulmino della Comunità Tabor al pronto soccorso dell’ospedale San Leonardo, dove i medici hanno riscontrato una condizione di salute non grave fortunatamente. Ora il giovane senzatetto è accolto dai volontari della Caritas Diocesana che lo accudiranno per una settimana, fornendogli vestiti puliti, pasti caldi e un letto per dormire.

Si legge su StabiaChannel: “Siamo stati allertati dai residenti del quartiere – spiega Don Fabio – affinché ci attivassimo per aiutare quel ragazzo che giaceva disteso ogni notte sul marciapiede. Non potevamo restare indifferenti verso una persona che versa in condizioni di estrema difficoltà e abbiamo deciso pertanto di intervenire, accompagnandolo al San Leonardo e poi presso la Caritas Diocesiana che si è presa cura di lui. Il nostro compito consiste nel garantire aiuto concreto a chi soffre e non ci sottrarremo mai a questa missione”.

Potrebbe anche interessarti