Salerno, disoccupato suicida dentro casa: a scoprirlo la figlia 16enne

Non era riuscito a rintracciarlo per l’intera mattinata e per gran parte del pomeriggio, poi alle 18 la macabra scoperta: padre suicida con un colpo di pistola dentro casa. Così il signor Gerardo M. si è mostrato per l’ultima volta davanti agli occhi esterrefatti della figlia 16enne e dei soccorsi da lei chiamati. Il tutto è accaduto ieri nella città di Salerno.

La ragazza viveva sola col padre, separato e disoccupato, da alcuni mesi. Non riuscendo a mettersi in contatto con lo stesso telefonicamente e non trovandolo in casa all’ora di pranzo, è prima andata a mangiare dalla nonna, per poi fare un nuovo tentativo nel pomeriggio. Quando anche questo è fallito, allora la 16enne ha chiamato le forze dell’ordine.

Quest’ultimi, varcata la soglia di casa, si sono trovati davanti l’uomo, 49enne, ormai privo di vita, con un colpo di pistola (semiautomatica) alla tempia. L’arma era tra l’altro detenuta legalmente, visto che il signor Gerardo M. aveva un regolare possesso d’armi.

Si indaga sulle cause del suicidio, presumibilmente dovuto ai problemi di lavoro e a quelli coniugali.

Potrebbe anche interessarti