Presunta telefonata del Papa ad una donna divorziata: “Se prende la comunione non fa nulla di male”

papa bergoglio

Papa Francesco continua a sorprendere i fedeli. C’è chi dice che Bergoglio sia pronto a mettere in atto una vera e propria rivoluzione improntata sull’amore e la comprensione. La nascita di una nuova Chiesa pronta ad abbracciare tutti, peccatori compresi.

In linea con questa tendenza la presunta telefonata ricevuta da una donna argentina dal Papa in persona. La donna, divorziata da alcuni anni, aveva inviato una lettera a Papa Francesco per esprimere tutto il suo disagio e la sua sofferenza per l’impossibilità di partecipare al sacramento della comunione.

Ricordiamo infatti che la Chiesa nega ai divorziati la possibilità di prendere la comunione, perché ritenuti peccatori quindi indegni del sacramento.

Secondo la donna, Papa Francesco l‘avrebbe telefonata dicendole che «un divorziato che prende la comunione non sta facendo nulla di male». A raccontare la vicenda il nuovo marito della donna, Julio Sabetta, che su Facebook aveva definito quella telefonata come una delle più belle cose accadute nella sua vita, dopo la nascita delle figlie.

Sabetta racconta che sua moglie, divorziata e risposata con rito civile, aveva chiesto consiglio al pontefice perchè sentiva che prendendo la comunione disobbediva ad una regola della Chiesa.

Circa sette mesi dopo è arrivata la risposta dal Papa in persona che, dopo essersi scusato per il ritardo nella risposta, avrebbe detto: “Questa è una questione che stiamo trattando in Vaticano, perchè il divorziato che prende la comunione non sta facendo nulla di male“.

Potrebbe anche interessarti