Telecom cerca giovani lavoratori: in arrivo 2000 nuove assunzioni. Tutte le info

La Telecom punterà su i giovani. Il nuovo piano aziendale dell’importante compagnia telefonica nazionale mira a tagliare gli impiegati e i dirigenti con alti stipendi per poi investire quei soldi attraverso nuove assunzioni a basso costo. La Telecom assumerà personale, qualificato ma anche da formare, a partire da luglio del 2018. 2000 giovani saranno invitati a stipulare soprattutto contratti low cost con apprendistato professionale.

L’azienda attraverso questo piano esodi punta a realizzare un remix generazionale. I giovani che saranno assunti non come semplice tecnico, dovranno avere determinate competenze come: big data scientist; big data analyst; sviluppatore di applicazioni; sviluppatore di software per servizi innovativi; progettista di piattaforme di rete virtuali; progettista di reti di nuova generazione; specialista nell’assistenza al cliente via social.

Queste nuove assunzioni graveranno sugli attuali dipendenti dell’azienda: sarà infatti attuato da marzo una riduzione dell’orario di lavoro per 20 minuti giornalieri incidendo anche sullo stipendio. La Telecom, oltre alle nuove assunzioni, mirerà ad aggiornare e formare il suo attuale personale. Circa 50mila dipendenti, tra cui alcuni a tempo determinato, parteciperanno a lezioni sia in aula sia via Internet.

Vi saranno diversi corsi: quelli biennali insegneranno ai dipendenti  a “migliorare il servizio al cliente”; quelli annuali serviranno a perfezionare l’inglese, in determinati casi a imparare questa lingua partendo da zero; quelli pluriennali, invece, istruiranno i lavoratori sulla nuova frontiera delle criptovalute, come il Bitcoin. Insomma un’importante rivoluzione che investirà l’azienda di telecomunicazioni a partire da questo marzo.

Potrebbe anche interessarti