Clonate le prime scimmie come la pecora Dolly: sono geneticamente omogenee

Foto di Cell at CellPress, Twitter

Un annuncio che potrebbe cambiare gli studi della genetica e rivoluzionare il mondo: il Cell, rivista dell’Istituto di neuroscienze dell’Accademia cinese delle scienze a Shanghai, che ha effettuato la ricerca, ha annunciato la clonazione di due scimmie geneticamente omogenee.

Con la stessa tecnica usata per la pecora Dolly, i due primati Zhong Zhong e Hua Hua sono stati creati grazie al trasferimento nucleare di cellule somatiche dell’individuo da clonare in un ovulo non fecondato e privato del suo nucleo. È il primo tentativo riuscito di clonare due scimmie, in quanto fino ad adesso i nuclei delle cellule differenziate che contengono geni impedivano il formarsi dell’embrione. I ricercatori cinesi sono riusciti ad attivarli attraverso interruttori molecolari.

Hanno 8 e 6 settimane i due cuccioli di macaco cinomolgo, una razza molto diffusa nel sud-est asiatico. Si tratta di un grande passo anche per ridurre la variabilità e l’errore statistico che porta a sacrificare di conseguenza molti animali. L’importanza della scoperta fa subito pensare anche alla possibilità di clonare l’uomo, in quanto le scimmie fanno parte dello stesso ordine. Al momento bisogna restare cauti e non farsi suggestionare da questa ipotesi.

Clicca qui per lo studio completo.

Potrebbe anche interessarti