Telefonia, torna la fatturazione mensile: si pagheranno tariffe più care

Come comunicato a tutti gli utenti negli ultimi giorni, tutti gli operatori telefonici hanno annunciato il ritorno alla tariffa mensile, abbandonando quella a quattro settimane. Col ritorno alla tariffa mensile, Tim e Vodafone porteranno un rincaro per i consumatori dell’8,6% per tenere invariato il costo annuale. La Wind 3, invece,  farà sapere in un secondo momento, entro il 5 marzo, come richiesto dalle norme, se ci saranno “eventuali aumenti”.

Le compagnie telefoniche passeranno di nuovo alla tariffa mensile nei prossimi mesi, precisamente: Tim tornerà ad addebiti mensili dal primo aprile; Vodafone dal 25 marzo; 3 Italia dal 24 marzo; Wind dal 5 aprile (marchi dell’operatore Wind 3). Le offerte resteranno invariate e ciò che prima veniva versato in 13 mesi, ogni 28 giorni, nei prossimi mesi sarà versato in 12.

Il cliente Tim o Vodafone avrà il diritto di recesso gratuito da esercitare (con raccomandata) entro 30 giorni. Per l’utente Wind 3, invece, bisognerà attendere future comunicazioni. Per informare i propri clienti riguardo il ritorno alla fatturazione mensile, Vodafone spiega come come cambierà la propria tariffa alla seguente pagina. Tim ha creato invece la seguente pagina.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più