Biotestamento in Campania: 5 comuni pronti a riceverlo. La lista completa

Il biotestamento è diventato legge lo scorso 14 dicembre 2017, con la sua approvazione in Senato, oggi invece entra definitivamente in vigore e sarà così possibile, per chi lo vorrà, lasciare le sue volontà sui trattamenti ammessi o esclusi nelle fasi finali di una eventuale malattia.

Il paziente può esprimere attraverso il DAT, Disposizioni anticipate di trattamento, che potrà essere redatto per iscritto o tramite audio, le sue decisioni. Nel testamento biologico dovrà essere indicato uno o più fiduciari che dovranno far rispettare le volontà del malato qualora non sia più in grado di farlo.

L’Associazione Luca Coscioni ha realizzato una mappa interattiva dove indica i comuni in cui è possibile presentare il biotestamento. In Campania sono 5 i comuni presso cui di può depositare il DAT, tra questi anche Napoli che già dal 2014 era dotato di un registro per il testamento in attesa dell’approvazione della legge. Gli altri 4 comuni sono Casoria, Casapulla, Ottaviano e Mercato San Severino.

Per la lista completa clicca qui.

Qui le modalità per depositare le proprie volontà.

Potrebbe anche interessarti