Il portavoce leghista cita Cutolo: “L’anello davanti il serpente alle spalle”

San Giorgio a Cremano“La camorra non dovrebbe entrare in alcun modo nella campagna elettorale in corso e lascia davvero interdetti che il rappresentante ufficiale di un partito politico, per manifestare il suo sostegno a uno dei candidati, usi frasi simbolo de Il Camorrista, film che ripercorre l’ascesa criminale di Cutolo”.

Lo ha detto il consigliere regionale dei Verdi, Francesco Emilio Borrelli, denunciando cheGennaro Jerry Asto, portavoce cittadino di San Giorgio a Cremano della Lega, nell’annunciare il suo sostegno alla candidata del centrodestra, Elisa Russo, ha usato anche un hashtag con la frase “L’anello davanti il serpente alle spalle” usata dal protagonista de Il Camorrista per ordinare l’omicidio di un traditore”.

“La frase diventa ancor più inquietante visto che, nello stesso post, si scrivono anche altre frasi che fanno pensare a sospetti di “tradimenti” politici che sarebbero in corso” ha aggiunto Borrelli per il quale “parole di quel tipo andrebbero evitate sempre e comunque, ma soprattutto non vanno in alcun modo usate per accompagnare una dichiarazione di voto o di appoggio a un candidato”.

“La camorra va combattuta e contrastata in ogni modo, anche evitando di usare frasi tipiche di quel linguaggio” ha continuato il consigliere regionale dei Verdi sottolineando: “Noi non accetteremo mai sostegni o interazioni con i clan e mai useremo il loro linguaggio che va stigmatizzato e non preso come esempio”.

Potrebbe anche interessarti


Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più