Facoltà di Medicina a Scampia: edificio quasi finito ma il Comune sospende i lavori

Il Comune di Napoli ha dato l’ordine di sospendere immediatamente i lavori per il completamento della facoltà di medicina di Scampia. L’ordine è arrivato 2 giorni fa con chiusura immediata del cantiere. L’edificio è quasi completo ed è destinato ad accogliere gli studenti di Medicina e Chirurgia della Federico II.

Il costo complessivo dell’edificio si aggira intorno ai 31 milioni di euro costi sostenuti in parte dalla comunità Europea. Ma la Regione Campania ha mancato di erogare i finanziamenti. Gli architetti responsabili dei lavori hanno firmato i documenti con qualche perplessità e hanno chiesto incontri e chiarimenti.

I pagamenti sono stati già liquidati. Come rende noto la Repubblica.it la cifra è di circa 3 milioni di euro. L’edificio quindi non può essere finito. Il progetto è cominciato nel lontano 2007 e i lavori dovevano essere conclusi nel 2014, ma a causa dei ritardi nell’erogazione dei fondi il cantiere ha spesso subito rallentamenti fino alla sentenza arrivata pochi giorni fa. “Non è possibile proseguire ulteriormente nella realizzazione delle opere” parole scritte nell’ordine di servizio.

Ma il motivo della sospensione dei lavori è da ricercarsi nel comune di Napoli. Ha accumulato un debito troppo consistente con le imprese. Fa ricadere però la colpa sulla Regione Campania: 1 milione e 900 mila euro di debito sono stati accumulati nei confronti dell’impresa affidataria rispetto al finanziamento originario. Con la sospensione dei lavori, tendono a crescere i costi e si allungano i tempi di consegna del cantiere.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più