Aggressione Arturo, indagato un quarto ragazzo: si fa chiamare “Genny”

Novità nelle indagini sull’aggressione ad Arturo, il 17enne napoletano che lo scorso 18 dicembre è stato quasi ucciso da una baby gang in via Foria. Come riporta ilcorrieredelmezzogiorno, c’è un quarto indagato per rapina e tentato omicidio. Si tratta di un giovane che in una foto del 15 dicembre indossa un giubbotto verde militare e ha il passamontagna che gli copre una parte del volto. È abbracciato a «’o nano» e a «Kekko» sul lungomare di Napoli con aria irriverente e spavalda.

E’ il quarto indagato, dicevamo. Degli altri, uno è in carcere dalla vigilia di Natale; un altro ha un alibi di ferro (stava vendendo pastori a San Gregorio Armeno); il terzo va ad una scuola per diventare pizzaiolo e ha consegnato ai pm il suo cellulare, certo di essere “pulito”.

Ma questo quarto indagato, che chiamano “Genny“, sarà interrogato venerdì al Tribunale dei Minori, con l’accusa di aver preso parte all’aggressione ad Arturo. L’indagine, comunque, non è semplice, perché a parte informative e filmati, non ci sono testimoni, nonostante gli appelli della mamma del 17enne ferito.

Potrebbe anche interessarti