Baby Gang solo a Napoli? No, stavolta colpiscono a Pistoia aggredendo un anziano

Il sindaco scrive al prefetto sul problema della Baby-gang
Foto di repertorio

Grande è l’errore commesso quando si circoscrive il fenomeno delle Baby Gang solo a Napoli e alla Campania, presentandolo come conseguenza di un malessere sociale esclusivo del Sud e che non appartiene per niente al Nord. Purtroppo, invece, questi atti vandalici e criminali avvengono anche in altre parti d’Italia, segno che forse non siamo davanti ad una questione territoriale, ma davanti ad un evidente disagio giovanile, soprattutto adolescenziale. Infatti, i giovani protagonisti questa volta sono di Casalguidi, provincia di Pistoia, in Toscana.

Erano in cinque ed hanno aggredito un anziano, documentando il tutto con un video poi postato su Facebook. L’episodio risale al 16 febbraio, ma è emerso solo ieri con la diffusione delle immagini, poi rimosse dal web. I ragazzi hanno età compresa tra i 14 e 16 anni e il loro gesto è al vaglio della Procura dei minori di Firenze che gli contesta il tentato furto con strappo.

La Polizia, dopo aver visionato le immagini, ha spiegato come i ragazzi avvistato l’anziano, che si accompagnava con un bastone, hanno progettato l’aggressione tra “risa e schiamazzi”. Uno dei ragazzi gli ha strappato il bastone dalla mano facendolo stramazzare al suolo. Sequestrati i cellulari di tre degli indagati e alcuni indumenti.

L’anziano, come riferisce il vicesindaco di Serravalle Pistoiese, Federico Gorbi, “per fortuna ha riportato solo qualche ecchimosi e qualche escoriazione“.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più