Foto. Pubblicità sessista a Napoli: “Donna sottomessa all’uomo”. Rimossi i manifesti

Fa discutere il cartellone pubblicitario di Erick Evans comparso nei quartieri flegrei di Bagnoli e Fuorigrotta. Il marchio di capi d’abbigliamento, infatti, ha decisamente fatto parlare di sé. Il manifesto ritrae un uomo, completamente nudo, che prende da dietro una donna, anche lei priva di vestiti, tirandola per i capelli.

Un’immagine impossibile da non notare, decisamente più affine ad un film a luci rosse che ad un marchio che vende (o dovrebbe vendere) vestiti. La pubblicità era già apparsa nei giorni scorsi a pochi passi dall’ospedale pediatrico Santobono, scatenando le proteste delle mamme dei bambini ricoverati.

Anche Annalisa Mantellini, delegata alle Pari Opportunità della X Municipalità di Napoli, ha aspramente criticato il cartellone pubblicitario di Erick Evans: “Non è mia consuetudine mettere alla portata di tutti ciò che scrivo e a chi nel ruolo che ho istituzionale, ma stavolta stiamo raggiungendo il limite. Ho richiesto la rimozione di questi cartelloni che di pubblicitario non hanno nulla, perché in qualità di Presidente Commissione Scuola Welfare e Politiche Sociali, come delegata Pari Opportunità, della X Municipalità, lo trovo decisamente contro ogni logica di uguaglianza e contro la figura femminile“.

L’azienda, con un post su Facebook, ha voluto chiarire la propria posizione in merito a questa vicenda, spiegando che “per una questione di tempistiche burocratiche non abbiamo avuto il tempo di controllare ogni posizione specifica dei 200 cartelloni pubblicitari affissi. Siamo mortificati e chiediamo scusa. Abbiamo provveduto a rimuovere tutti i cartelloni“.

La pubblicità si è recentemente “spostata” da Napoli a Milano. Anche nel capoluogo lombardo, infatti, è comparso il medesimo cartellone pubblicitario, suscitando non poche polemiche tra i cittadini milanesi.

Potrebbe anche interessarti


Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più