Ciro, il bimbo-eroe di Ischia, nominato Alfiere della Repubblica: “Per il suo coraggio”

Tutti ricordiamo il piccolo Ciro, il bambino che durante il terremoto di Ischia è rimasto sotto le macerie di casa sua per tantissimo tempo e con coraggio ed eroismo ha salvato il fratellino più piccolo non lasciandolo mai. Il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha conferito 29 attestati d’onore di “Alfiere della Repubblica” e tra questi c’è proprio il bambino-eroe.

L’onoreficenza è stata attribuita a ragazze e ragazzi che si sono distinti nella partecipazione, nella promozione del bene comune, nella solidarietà, nel volontariato e per singoli atti di coraggio.

Si legge nella nota del Qurinale: “Sono giovani nati tra il 1999 e il 2007, che rappresentano modelli positivi di cittadinanza e che sono esempi dei molti ragazzi meritevoli presenti nel nostro Paese”. In particolare per Ciro la motivazione è stata la seguente: “Il suo coraggio e la sua prontezza di spirito sono diventati simbolo di riscatto dopo il terremoto che ha colpito il comune di Casamicciola, nell’isola di Ischia“.

“Nelle ore più tragiche seguite al sisma, è rimasto bloccato per molte ore, insieme al fratellino di 7 anni, nelle rovine della propria abitazione. Da sotto le macerie ha guidato i soccorritori, ha incessantemente incoraggiato il fratello e alla fine entrambi sono stati messi in salvo”.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più