Napoli, festini hard e sesso gay con preti: coinvolti 60 religiosi

Un dossier che denuncia casi di omosessualità tra sacerdoti, religiosi e seminaristi di alcune Diocesi d’Italia. Il materiale è stato consegnato alla Cancelleria della Curia Arcivescovile di Napoli e verrà esaminato nelle prossime settimane.

Nei giorni scorsi il sito Gaynews.it aveva parlato di una rete hot di preti gay da Roma a Catania e di una “app per incontri e di festini in canonica“.

Il dossier sarebbe stato fatto da un giovane escort di Napoli, già noto per i presunti traffici di don Luca Morini, soprannominato ‘don Euro’, che coinvolgerebbe una sessantina di prelati e diocesani con una documentazione allegata fatta anche di screenshot di conversazioni. Inoltre parlerebbe di un prete agli arresti domiciliari per abusi su minore e di un prelato influente che si serviva di autista e pagava gli escort con postepay.

Uno scenario che se confermato dalle indagini non fa altro che alzare altre ombre oscure sulla Chiesa, non nuova a questo genere di scandali.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più