Napoli. La stazione della Circumvesuviana rinasce: 16 telecamere e opera di street art

La stazione della Circumvesuviana di Gianturco, situata in una delle zone più degradate di Napoli, è stata rinnovata completamente. Le opere sono state presentate stamattina e realizzate a costo zero per Eav grazie alle risorse investite dallo Sponsor –  Engineering Ingegneria Informatica Spa,  multinazionale dell’IT e primo gruppo italiano nei servizi informatici e nel software che opera in Belgio, Germania, Spagna, Serbia,  Brasile, Usa ed una sede proprio a pochi passi dalla stazione Eav della linea Vesuviana.

Il costo dell’operazione è di circa centomila euro. La stazione, così, viene restituita al territorio e ai cittadini completamente rinnovata e video sorvegliata, con 16 telecamere e impianto antintrusione, abbellita e impreziosita da un’opera di streat art realizzata dall’artista Geometric Bang con il coordinamento di Inward Osservatorio sulla creatività urbana.

Il titolo dell’opera è “In futuro”. I due prospetti dipinti sulle pareti della stazione presentano una visione d’insieme che vuole trasmettere “positività” : si tratta della città di Napoli disegnata come in un pop-up, con una simpatica sovrapposizione di elementi naturali e culturali, animati e inanimati.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più