Mertens, campione dal cuore grande: di notte porta le pizze ai senzatetto

“Campione dentro e fuori dal campo”, quante volte si dice così e quante volte non è per niente vero? Nel calcio girano parole troppo spesso vuote, gonfiate ad arte solo per costruire personaggi e storie da vendere. Nel caso di Dries Mertens, però, non c’è nulla di artificioso. “Ciro”, come lo chiamano i tifosi azzurri, è generoso e pulito già così, senza filtri.

Nella sua vita tanti gesti di generosità, come quello di sposare, insieme alla sua compagna, la causa di un rifugio per cani di Ponticelli, quartiere periferico e degradato di Napoli, un canile che senza il loro aiuto rischiava la chiusura; oppure quello di rendere felice Aurora, una sua piccola tifosa malata di tumore.

Ma non è solo questo. Come riporta Il Corriere del Mezzogiorno, Dries spesso aiuta i clochard di Napoli, portando loro pizze e pasti caldi. È successo molte volte, la prima al ritorno da una trasferta notturna di dicembre, quando chiamò due suoi grandi amici napoletani non appena atterrò da Torino: “Vediamoci, compriamo pizze Margherita e le portiamo a chi ha fame e vive in strada. Fa molto freddo”.

In meno di un quarto d’ora era alla Stazione Garibaldi, con tante confezioni di pizza. Non è stato un episodio sporadico, ma un gesto che, anzi, si ripete spesso. Ma si ripete in incognito, perché Mertens non cerca ulteriore notorietà, vuole solo regalare un sorriso a chi ne ha più bisogno.

Potrebbe anche interessarti