Storace contro Saviano: “La mafia è scomparsa, rinunci alla scorta”

Roma – Francesco Storace, ex Governatore del Lazio ed attuale presidente del Movimento Nazionale Sovranista, tramite Twitter ha lanciato una violenta provocazione contro lo scrittore Roberto Saviano. Nel post il politico scrive: “Ora che al sud è scomparsa la mafia su cui ha campato, sarebbe molto bello che Roberto Saviano rinunciasse ai tanti poliziotti di scorta a spese nostre”.

Quella della scorta di Saviano è una questione che viene spesso sollevata: in particolare, in molti tendono a non vederla necessaria dopo così tanti anni dalla pubblicazione di “Gomorra”; tanto più che il clima attuale è piuttosto sdoganato rispetto al passato e le meccaniche criminali sono molto più conosciute, anzi, di dominio pubblico. Bisogna, tuttavia, ricordare che se una persona dispone della scorta è perché si ritiene ancora necessaria, non certo per spendere inutilmente denaro pubblico.

Quello che sorprende di più, però, è l’affermazione di Storace sulla “scomparsa della mafia dal sud”. Viene da chiedersi da cosa il politico abbia dedotto questa bellissima notizia quando basterebbe aprire un qualunque giornale per vedere come ogni giorno Forze dell’Ordine e Giustizia si trovano a dover combattere ed arginare la criminalità organizzata. Prima di parlare di cose tanto delicate e dolorose come la mafia bisognerebbe ascoltare, anche minimamente, il buon senso e la coscienza.

Potrebbe anche interessarti