Video. Sarri ad una giornalista: “Non ti mando a fan***o perché sei donna”

Qualsiasi cosa dica o faccia è sempre un valido motivo per parlare di lui: Maurizio Sarri.

L’allenatore del Napoli è spesso sulla bocca di tutti. Che si parli di lui come uno dei migliori allenatori europei, per il suo gioco spettacolare e bello o che venga citato per le sue espressioni colorite e forti, non importa. Sarri è spesso l’argomento preferito di tutti.

In particolare oggi non si fa altro che parlare della sua battuta infelice durante la conferenza post-gara rivolta alla giornalista di Canale 21 Titti Improta. Dopo l’amaro pareggio contro l’Inter la giornalista ha chiesto al mister: “Dopo il risultato di stasera lo scudetto è compromesso?”. Una domanda che ha infastidito e non poco il mister azzurro che ha risposto in maniera abbastanza forte: “Sei una donna, sei carina e non ti mando a fare in c**o proprio per questi due motivi”. 

Per questa espressione, sicuramente sbagliata e poco gentile per il contesto in cui è stata detta si è scatenata una polemica social e cartacea, che ha visto una vera e propria crocifissione di Sarri, nonostante il mister subito dopo si sia scusato con la giornalista. Ma la bomba era stata già innescata, al punto tale che anche lo stesso Ordine dei Giornalisti si è espresso sulla vicenda: Sarri si è scusato, ma rimane la gravità della sua risposta che segna non solo il gergo volgare dell’allenatore, ma il suo disprezzo verso la stampa e verso le donne. Totale solidarietà alla collega Titti Improta, segretario dell’Ordine della Campania e presidente della Commissione pari opportunità, che sta ricevendo in queste ore messaggi e sostegno da tutta l’Italia”.

La gravità dell’espressione di Sarri è ovvia. Anche perchè in determinati contesti è necessario pesare le parole e la spontaneità comunicativa, in quanto basta poco per tramutare una battuta scherzosa in offesa grave. Ma probabilmente in quella risposta sbagliata e poco educata è rientrato tutta l’amarezza, lo stress e la delusione per un cammino verso il tricolore che è diventato ancora più ostico e in salita.

Di certo non vogliamo biasimare Sarri, ma forse se consideriamo queste attenuanti, basterebbe un richiamo senza una condanna!

Il Video è di “Frammenti Di Calcio by Fabio C.”

[youtube]https://www.youtube.com/watch?v=dAFaUVUrayQ[/youtube]

Potrebbe anche interessarti