Baby gang aggredisce 13enne in Villa perché gay

Baby gang

Scafati – Picchiato da una baby gang perchè gay. Questa sarebbe la ragione che venerdì sera, dopo le 21, ha portato all’aggressione di un ragazzo nella Villa comunale di Scafati, secondo quanto riportato da La Città.

Vittima uno studente di 13 anni che si è recato al centro, da San Pietro dove abita, ed ha incontrato un gruppo di quattro ragazzi che frequentano la sua stessa scuola. La madre dopo averlo visto rientrare con numerosi graffi e lividi, ha deciso di denunciare il fatto ai Carabinieri della tenenza locale.

Il 13enne è stato prima seguito e poi è stato costretto ad entrare nella Villa, che a quell’ora era chiusa, forzando l’ingresso dal lato del Centro anziani. L’episodio è arrivato dopo diversi mesi di derisioni e persecuzioni, con il branco che lo avrebbe invitato a vergognarsi per i suoi atteggiamenti.

Dalle parole, poi, si è passato ai fatti, si è passato dagli schiaffi ad altro. Infatti, sempre secondo la denuncia della madre, il ragazzo è stato immobilizzato ed è stato toccato nelle parti intime, il tutto accompagnato da espressioni omofobe., indicanti, a detta degli aggressori, il motivo della punizione.

Potrebbe anche interessarti