“Endlessgame” vince la Vesuvio Race, regata velica nel golfo di Napoli

Si è svolta nelle stupende acque del golfo di Napoli la prima edizione della Vesuvio Race, regata velica d’altura con un percorso di 70 miglia con partenza da Torre Annunziata, giro intorno alle isole di Procida, Ischia e Capri, arrivo a Castellammare di Stabia. Ad aggiudicarsi il trofeo “Placido Barbero”, assegnato alla prima barca classificata in tempo reale, è stato il Cookson 50 del Red Devil Sailing Team. A Endlessgame anche il primo posto nella classifica con tempo corretto ORC 0-1-2.

Foto di Angelo Florio

Ventisei minuti dopo la mezzanotte del 25 marzo 2018, Endlessgame ha tagliato la linea del traguardo della Vesuvio Race organizzata dal Circolo Nautico Torre Annunziata e dalla Lega Navale Italiana sezione di Castellammare di Stabia. Ben 13 ore, 41 minuti e 11 secondi ha impiegato il Cookson 50 portato dal Red Devil Sailing Team per aggiudicataria il trofeo “Placido Barbero”, assegnato alla barca più veloce della manifestazione, prima classificata in tempo reale. Secondo sul traguardo, con un ritardo di 2 ore, 18 minuti e 28 secondi, il Neo 400 Carbon Neo di Luca Scoppa (15:59′:39″ il tempo di navigazione) e terzo il First 40 Nientemale di Osci-Calcagni (16:24′:27″). Endlessgame è risultato vincitore anche in tempo compensato nella classe ORC 0-1-2 davanti a Nientemale e al Grand Soleil 40 Artemisia di Enrico Lanzillo.

Un ottimo risultato per il Red Devil Sailing Team che ha da poco messo in acqua Endlessgame, dopo una serie di lavori effettuati, e che ha deciso di partecipare alla Vesuvio Race proprio all’ultimo momento, con lo scopo di verificare l’affidabilità delle modifiche apportate all’impiantistica di bordo. La fase più complicata della regata, per Endlessgame, è stata sicuramente il giro dell’isola di Ischia, dove il vento ha cambiato spesso direzione e ha anche smesso di soffiare in alcune occasioni. Il Red Devil Sailing Team è stato abile nel non far fermare praticamente mai la barca e nel non perdere la concentrazione anche quando la velocità era molto ridotta.

Foto di Cristina Sacrestano

Il Red Devil Sailing Team ha partecipato con entusiasmo a questa prima edizione della Vesuvio Race, il timoniere Giuseppe Puttini ha affermato: “Abbiamo preso parte alla Vesuvio Race con la barca ancora non completamente a posto, senza le vele nuove, che proveremo nel fine settimana di Pasqua, e con equipaggio ridotto nel quale mancavano alcuni nostri elementi importanti. Abbiamo colto l’occasione della Vesuvio Race per effettuare un vero test tecnico dell’imbarcazione, che ci ha dato le risposte che ci aspettavamo. Tuttavia, ci siamo ugualmente impegnati a portare la barca al meglio e siamo soddisfatti anche della prestazione sportiva. Abbiamo condotto una buona regata e abbiamo gestito bene i numerosi salti di vento”.

Ha poi aggiunto – “L’accoglienza e l’organizzazione sono state ottime, il formato della regata è molto bello: il percorso prevede la navigazione in posti bellissimi, con passaggi a pochi metri dalle coste di Procida, Ischia e Capri. Anche la lunghezza è indovinata, perché con 70 miglia nautiche tutte le imbarcazioni riescono a portare a termine la regata nelle 24 ore. Per noi era anche un dovere partecipare a questa prima edizione, perché la Marina di Stabia è il porto di casa di Endlessgame. La Vesuvio Race ci è molto piaciuta e crediamo che Castellammare di Stabia meriti una manifestazione così bella. Siamo convinti che questa organizzazione sia in grado di dar vita a edizioni successive sempre più belle”.

Le classifiche:

– Classifica Trofeo “Placido Barbero” primo classificato in tempo reale Vesuvio Race.
1° Endless Game – Pietro Moschini – Ryccs – ITA 4888

– Classifica Orc Vesuvio Race X2
1° Deneb – SVMM – SVMM – ITA 14985
2° Artemisia – Enrico Lanzillo – Crvi – ITA 14754
3° Catty Sark – Francesco Buonfantino – Crvi – ITA 16540

– Classifica Orc 0-1-2
1° Endless Game – Pietro Moschini – Ryccs – ITA 4888
2° Niente Male – Osci Giuseppe / Calcagni Riccardo – ITA 16481
3° Artemisia – Enrico Lanzillo – Crvi – ITA 14754

– Classifica Orc 3
1° Fly Again – Fabio Iadecola – Circolo Nautico Caposele – ITA 17162
2° Deneb – Svmm – Svmm – ITA 14985
3° Micciariello – Giovanni Spagnuolo – Lni C/Mare di Stabia- ITA 15287

– Classifica Orc 4-5
1° Elixir – Giuseppe Panariello – Cnta – FRA 18828
2° Forever Young – Salavtore Casolaro – ITA 13926
3° Patricia – Domenico Buonomo – ITA 15470

– Classifica Classe 950
1° M-Pharma Italia – Luca Del Zozzo – Y.C.Imperia – ITA 14

– Classifica Vesuvio Race Light Metrica
1° Miluna – Alfonso Nasti – Cnta – ITA MILUNA

– Classifica Vesuvio Race Light Orc
1° Balthazar – Fabrizio Sarracino – Lni Na – ITA 17164

Potrebbe anche interessarti