Gianna Nannini: “Il cruccio della mia vita è quello di non essere napoletana”

Fotodi Alexandra Waespi per il sito web di Gianna Nannini

In un’intervista rilasciata ad Il Resto del Carlino la rockstar italiana Gianna Nannini ha parlato della sua partecipazione al concerto che si terrà allo stadio San Paolo di Napoli il 7 giugno prossimo per omaggiare il cantautore napoletano Pino Daniele. La Nannini ha dichiarato di non sapere ancora precisamente cosa farà aggiungendo: “Il cruccio della mia vita è quello di non essere napoletana”.

La cantante senese racconta anche che un giorno Angela Luce le disse: “Sei uno strumento napoletano, hai l’anima della tammurriata, ma purtroppo vieni da un’altra regione”. A rincarare la dose ci pensò anche Massimo Ranieri che rivolgendosi alla Nannini le disse: “Tu e Dalla avete una forte sintonia con la mia città, ma non siete napoletani”.

Sicuramente c’è tanta voglia da parte della Nannini di essere più vicina alla città di Napoli, alle sue tradizioni culturali e musicali tanto da sentire addosso il cruccio di non essere napoletana di nascita ma solo per amore verso la città.

Potrebbe anche interessarti