Scandalo Facebook, la Stazione Anton Dohrn di Napoli sospende la sua pagina

profilo fake facebook

La Stazione Zoologica Anton Dohrn (SZN) ha deciso di sospendere le attività della propria pagina Facebook.

Una decisione presa in via cautelativa per riservare le proprie informazioni dopo lo scandalo che ha coinvolto Facebook. Infatti, come riporta il Corriere del Mezzogiorno, la notizia che la piattaforma social abbia condiviso i dati di 50 milioni di utenti con la società di marketing Cambridge Analytica, ha messo in stato di allarme tutte le aziende importanti. Addirittura il libero accesso ai dati personali degli utenti ha permesso, in maniera del tutto illegale, di intercettare messaggi e anche telefonate.

Per tale motivo, evitando ulteriori scandali il presidente dell’ente di ricerca, Roberto Danovaro, ha deciso di adottare questa soluzione tutelando i propri utenti e i dati della stessa stazione zoologica. Infatti in un comunicato stampa si legge:

“Il fatto, pur non coinvolgendo, per quanto a nostra conoscenza, direttamente gli utenti della pagina ufficiale della SZN, ha spinto l’Ente a scegliere, momentaneamente e in via cautelativa, di sospendere le attività della pagina, sin quando non avremo la garanzia di riservatezza dei dati dei nostri numerosissimi ‘fan’. Le attività di divulgazione della SZN continueranno con gli altri social media“.

Potrebbe anche interessarti


Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più