Ciro l’immortale è tornato: nuove vesti per l’inizio di Gomorra 4

Ciro Di Marzio è tornato, e non potrebbe essere altrimenti se lo pseudonimo di battaglia di tale protagonista è “l’immortale”. Stavolta però sarà il personaggio a svestire i panni di sé stesso per far posto all’attore Marco D’Amore.

Per l’appunto, e facciamo chiarezza, la scena finale e culminante della terza stagione vede un sacrificio shakespeariano in cui il co-protagonista, amico e nemico di sempre, Genny Savastano alias di Salvatore Esposito, in nome di un’alleanza e della morte di Carmela, sorella del giovane reggente del clan del centro storico Enzo Sangue Blu (Arturo Muselli), si vedrà costretto a sparare appunto a “l’immortale”. Il corpo cade dalla barca a largo del porto della città e si abbatte tra le acque lasciando sgomento tra il pubblico.

Tra dubbi, previsioni, suggestive ipotesi che hanno coinvolto i tantissimi fidelizzati e critici della serie, che nel corso delle sue prime tre stagioni ha letteralmente ridefinito gli standard di prodotto serializzato italiano, tanti sono stati i riconoscimenti, oltre ai clamorosi dati d’ascolto e l’esportazione in oltre 150 paesi.

Perplessità e speranze che hanno visto un’interruzione brusca e almeno momentanea, nel post di Roberto Saviano: “Ebbene sì, l’immortale ritorna. In #Gomorra4 ci sarà. Marco D’Amore sarà uno dei registi della serie. Marchetiello, farai grandi cose, ne sono certo!”.

Ecco allora che vedremo l’attore non più nelle vesti di uno dei protagonisti della serie, ma dietro la macchina da presa. D’Amore, infatti, è stato già impegnato con ottimi riscontri nel ruolo di regista per il film “Un posto sicuro” (due candidature ai nastri d’argento) e per lo spettacolo teatrale “American Buffalo”.

Con lui in regia in Gomorra 4 ci sarà Enrico Rosati, aiuto-regista delle prime tre stagioni e regista di Gomorrah VR – We own the streets, in concorso al Festival di Venezia 2017 nella sezione VR, e Ciro Visco, aiuto regia nelle prime tre stagioni.

Oltre a costoro è prevista la supervisione artistica e la regia degli ormai lungodegenti Francesca Comencini e Claudio Cupellini. L’inizio delle riprese è previsto per metà Aprile e si dividerà in diverse location tra cui Napoli, Bologna e Londra. Ci si espande quindi nella regnatela delle trame da sistema che dopo la Spagna, la Germania e la Bulgaria vedrà la sua prima volta in terra britannica.

Ecco, quindi, non ci resta che aspettare la primavera del prossimo anno (data prevista) per riprendere ad assistere alle vicende del giovane Savastano e di Enzo oltre che di Patrizia (Cristiana Dell’Anna), Valerio (Loris De Luna) e, ne siamo sicuri, di tanti nuovi nemici pronti a scatenare i meccanismi delle nuove vicende.

Potrebbe anche interessarti