Eav si arrende: “Costretti a chiudere prima la stazione per colpa dei vandali”

Ogni giorno i dipendenti Eav sono costretti a lottare contro vandali e teppisti, subendo talvolta violente aggressioni fisiche. Una semplice giornata di lavoro può trasformarsi in un incubo anche per un semplice controllore. Evidentemente, la buona volontà ed il coraggio di non arrendersi non possono bastare, da soli, a combattere questi criminali.

E così che l’azienda ha deciso di chiudere anticipatamente la fermata di La Trencia, proprio a causa del ripetersi incessante di episodi di violenza, che rischiano di pregiudicare l’incolumità dei dipendenti dell’azienda: “Il ripetersi incessante di atti di vandalismo a danni della struttura aziendale e di minacce al personale ed alle Guardie Particolari Giurate, disposte a protezione di beni e persone nell’impianto in parola, impongono di adottare, a tutela dell’incolumità del personale aziendale e dei viaggiatori, drastici provvedimenti“.

Pertanto – scrive ancora Eav sul suo sito ufficiale – a partire dal giorno 20 aprile 2018 la fermata di La Trencia sarà chiusa al pubblico dalle ore 18:00 di ogni giorno e di conseguenza a partire dai treni 3180 e 3175 non sarà effettuata fermata nell’impianto in parola“.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più