Video. Juve-Napoli, tifosi aggrediti con mazze in tribuna: “Era caccia al napoletano”

Il noto giornalista e cronista del Napoli Carmine Martino, ha rivelato durante la trasmissione “Ne parliamo lunedì” in onda su Canale 8, alcuni aneddoti andati in scena durante la partita Juve-Napoli disputata a Torino.

Il giornalista racconta:“I tifosi della Juventus si sono dimostrati vergognosi, in tribuna non si è potuto esultare perché dopo il gol è partita una vera e propria caccia al napoletano. Alcuni tifosi hanno scavalcato e armati di mazze hanno seminato il panico anche in presenza di famiglie con bambini!”

I tifosi napoletani non hanno potuto esultare per la vittoria del Napoli perché sotto minaccia dei “tifosi juventini” che in questo caso definirli tifosi e troppo, ed hanno dovuto prendere le bandierine della Juve e nascondere quelle del Napoli. In tribuna come affermano in trasmissione era presente anche la moglie di Mertens.

Se un fatto così grave fosse successo a Napoli, tv e giornali avrebbero realizzato inchieste, dirette, interviste e chi più ne ha più ne metta, per montare un caso nazionale. In questo caso invece sembra quasi che non sia successo qualcosa di grave.

Questo è l’ennesimo aneddoto contro i napoletani dopo i cori che ad ogni partita non mancano mai. Possiamo affermare, che adesso si vuole anche far perdere la libertà di tifare la propria squadra. Speriamo che le dichiarazioni di Martino non rimangano solo dichiarazioni fini a se stesse ma che possano far aprire delle dovute verifiche da parte delle autorità competenti sui fatti successi a Torino.

[youtube]https://www.youtube.com/watch?v=wrE5Lhgk5i4[/youtube]

Potrebbe anche interessarti