Arrestato per terrorismo, trasferito in isolamento: sulla fronte segni islamici

Il 22enne gambiano che è stato arrestato a Napoli perchè accusato di appartenere ad una cellula terroristica, è stato trasferito nel carcere di Benevento, in una cella di isolamento, in attesa di comparire davanti al giudice.

Quindi, Alagie Touray, sarà tenuto sotto stretta osservazione per evitare che possa subire condizionamenti esterni, sperando che possa collaborare con le autorità, indicando i nomi di chi è pronto ad agire in Italia con attentati terroristici. Infatti, il capo della polizia Franco Gabrielli, ha rivelato che già ci sarebbero alcuni nomi per i quali vanno eseguite delle verifiche.

La radicalizzazione dell’uomo sarebbe, inoltre, stata scoperta proprio nel carcere sannita dove i medici hanno riscontrato dei segni sulla fronte (“zebiba”), tipici di chi si piega a pregare fino a battere con la testa a terra. Il particolare mette in crisi la difesa dell’uomo che aveva sostenuto che il video registrato, con tanto di giuramento al Califfato, fosse solo uno scherzo e che non aveva alcuna intenzione di colpire.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più