Napoli. “Santi di Periferia”, il progetto di Piero Pelù per i giovani emarginati

piero pelù Napoli Palazzo San Giacomo, nella splendida Sala giunta ha avuto luogo la Conferenza stampa di presentazione del progetto “Santi di Periferia, l’impossibile non esiste”, ideato e promosso dal rocker Piero Pelù per i giovani napoletani. A prendere la parola è stata l’assessore ai Giovani, alla Creatività e all’Innovazione, del Comune di Napoli Alessandra Clemente, che inizia con il ringraziare i partner che hanno scelto di sposare un progetto così importante per i giovani napoletani.

Nel suo lungo discorso l’assessore Clemente ha voluto formalmente ringraziare il noto artista che è arrivato in città ieri sera a sue spese pagando di tasca sua i biglietti per arrivare a Napoli. Un significato importante questo gesto di Pelù che già da questo fa capire che il progetto è a costo zero per l’amministrazione comunale, come ricorda appunto l’assessore Clemente.

Il progetto è stato fortemente voluto dal Sindaco della città di Napoli Luigi de Magistris presente in sala, e riguarda una serie di laboratori musicali e di attività correlate la mattina, mentre nel pomeriggio si terranno una serie di incontri.

Un progetto organizzato dal Comune di Napoli, in particolare dall’Assessorato ai Giovani, Creatività, Innovazione – Comune di Napoli e dall’Assessorato alla Cultura e al Turismo del Comune di Napoli, in collaborazione con il Centro Giustizia Minorile, il Napoli City Choir – Coro della Città di Napoli, Marano Ragazzi Spot Festival, Libera Contro le Mafie, JameSession, Acustica On Line, Suono Libero Music, Articolo 45 – Studio Pino Daniele Casa della Casa della Cultura e dei Giovani – PianuraH24, Relais la Porta e l’Istituto tecnico Galiani.

Alla conferenza stampa hanno preso parte parte il Sindaco Luigi de Magistris e il rocker Piero Pelù, insieme agli Assessori ai Giovani Alessandra Clemente, alla Cultura Nino Daniele e al Welfare Roberta Gaeta, il Direttore del Centro di Giustizia minorile Dott.ssa Maria Gemmabella, il Direttore del Coro della Cittá di Napoli Carlo Morelli, Nando Misuraca fondatore di Suono Libero Music, e i musicisti Claudia Megrè.

L’iniziativa coinvolge 11 ragazzi in attività di laboratorio, soprattutto musicale, in vari luoghi di Napoli. Di questi ragazzi, 6 provengono dall’area penale e 5 dall’Istituto tecnico Galiani. I laboratori si svolgeranno tra lo Spazio Comunale Piazza Forcella, in via Vicaria Vecchia, e la sala di incisione Jamesession di Agnano.

Obiettivo del progetto è quello di spingere i giovani, provenienti dalle più svariate esperienze di vita, verso nuovi confini grazie alla forza della musica.

Venerdì 11 maggio 2018, dalle 9.30 alle 13.00, ci sarà la giornata finale, che culminerà con la presentazione di una canzone, una danza o un dipinto, e si svolgerà in Piazza Forcella, in via Vicaria Vecchia 23 S.N.C..

Potrebbe anche interessarti