Universiadi 2019. “Questione San Paolo” risolta, i lavori cominceranno presto: la data

Tutto è bene ciò che finisce bene, direbbe qualcuno. Finalmente arrivano buone notizie per quanto riguarda la questione stadio San Paolo. Una confusione nata quando il tempio calcistico di Fuorigrotta è stato scelto come centro sportivo nel quale dovranno essere disputate le gare di atletica per le Universiadi 2019. Un evento decisamente importante che potrebbe fungere da ottima occasione per rilanciare Napoli e la sua immagine.

Ma i problemi sono nati quando, come è ovvio che sia, sono stati programmati degli interventi di riqualificazione dell’impianto. Lavori che tardavano a cominciare, causando l’ira di De Laurentiis preoccupato che la poca tempestività nell’organizzazione dei tempi di ristrutturazione avrebbe causato imbarazzanti problemi alla squadra, soprattutto per la prossima stagione, presentando un cantiere anziché uno stadio. Un brutta figura che si sarebbe estesa anche a livello europeo, dato che gli azzurri dovranno disputare la Champions League.

Per tale motivo, non sono mancate frecciatine mediatiche tra De Laurentiis l’accusatore e il sindaco De Magistris sempre pronto a difendersi e a rimarcare l’atteggiamento poco elegante del presidente. Ma per fortuna tutto è stato risolto. Infatti ieri Luisa Latella, commissario per le Universiadi 2019 al termine del Consiglio che si è tenuto ieri a Roma ha annunciato che: “I bandi per il rifacimento della pista d’atletica e per la nuova illuminazione dello stadio San Paolo partiranno domani, al più tardi lunedì”. 

Una buona notizia che appiana le dispute e acquieta gli animi di tutti, presidente e sindaco.

Potrebbe anche interessarti


Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più