Turista inglese violentata, il racconto: “Dieci uomini nudi pronti nella stanza”

molestie

Finalmente la giustizia ha fatto il suo decorso e ha donato un lieto fine ad una donna inglese vittima di uno degli atti più spregevoli e inumani che si possa mai perpetrare su un’altra persona: violenza sessuale.

Infatti la vicenda risale a circa due anni fa. La turista inglese di 50 anni a Meta di Sorrento per un viaggio rilassante al termine del suo viaggio visse questa triste esperienza. Drogata e stordita, venne violentata a ripetizione da 10 uomini giovanissimi in una camera d’albergo. Per fortuna la donna, dopo aver riacquistato lucidità ebbe il coraggio e la forza di denunciare il fatto: “Mi sembrava di essermi staccata dal corpo e di assistere dal di fuori a quel che mi stava accadendo”.

Con l’aiuto dell’albergatore dove si era consumata la violenza e grazie alla collaborazione tra la Polizia inglese e quella italiana cinque dei dieci furono sbattuti subito in carcere. Anche la donna è stata essenziale nelle indagini, come conferma il Corriere del Mezzogiorno, riferendo dettagli precisi che hanno fornito un grosso aiuto agli inquirenti nell’identificazione, come la descrizione precisa e i dettagli di uno degli stupratori: “Nella stanza erano pronti dieci uomini nudi. Uno di loro, mi ricordo, aveva tatuata sul collo una corona”

Anche agli altri cinque colpevoli ancora a piede libero è stata notificata l’ordinanza di custodia cautelare. Presto verranno interrogati.

Potrebbe anche interessarti


Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più