Napoli. Squarciano ruote dell’auto di turisti: occupava il posto dei tavolini di un bar

Napoli– Ancora un atto di vandalismo ingiustificato che sporca il nome della nostra città. E’ successo ieri nei Quartieri Spagnoli, ad una famiglia di Isernia, in visita a Napoli per rivedere dei vecchi amici.

A raccontare la vicenda è Riccardo, il capofamiglia, che spiega di aver parcheggiato la sua auto il sabato mattina in via Speranzella e di aver poi trovato la sera quando ero pronti a fa rientro a casa, tre gomme dell’auto squarciate. La macchina era parcheggiata in prossimità di un bar e Riccardo aveva occupato il luogo in cui il locale era solito posizionare i tavolini. Conferma arrivata subito dopo da una donna presente sul luogo e che si è qualificata come cugina del gestore del bar, che ha inveito verbalmente contro la malcapitata famiglia. Ovviamente il tutto si sarebbe risolto se chi ha commesso questo atto di vandalismo, si fosse rivolto ai vigili urbani, che avrebbero fatto una multa e rimosso l’auto. Ipotesi che Riccardo ha evidenziato nel conversare con la donna, che di rimando e con una certa arroganza ha risposta: “qui la legge non serve”.

Riccardo e la sua famiglia sono stati costretti a pernottare a Napoli e solo il giorno dopo sono riusciti a trovare un gommista che gentilmente ha aiutato la famiglia a sostituire le ruote, nonostante fosse domenica.

Immediata la denuncia dei Verdi, tramite il profilo facebook di Francesco Emilio Borrelli, che così hanno commentato la trista vicende: “La storia di Riccardo dimostra come in alcune zone della città la legge e le regole siano completamente superate dalla violenza e dall’arroganza. Un far west inaccettabile perchè causa danni seri all’immagine della città. È inquietante che non hanno chiamato i vigili per una palese infrazione che andava risolta con una multa e la rimozione dell’auto non con un’azione di teppismo. Tra l’altro è inquietante che si chiede il rispetto delle regole solo per i fatti propri e non quando nei Quartieri Spagnoli molte persone girano senza casco, in tre sugli scooter anche con minorenni, parcheggiano in modo abusivo, gettano rifiuti ovunque e mettono paletti abusivi”.

Potrebbe anche interessarti