Aquarius, Malta: “Roma cerca l’incidente. Stiamo rispettando la legge”

Foto: SOS MEDITERRANEE (pagina Facebook)

Joseph Muscat, primo ministro di Malta, affida a una nota ufficiale riportata da Repubblica la propria visione sulla vicenda della nave Aquarius, che da sabato aspetta l’autorizzazione ad attraccare in un porto della Sicilia, con a bordo 629 migranti. Matteo Salvini ha negato l’autorizzazione, cercando di costringere Malta ad aprire i suoi porti.

“Il governo italiano sta andando contro le regole internazionali e, con il suo atteggiamento, sta rischiando di creare una situazione pericolosa per tutti: Malta sta rispettando le regole internazionali e, quindi, non può fare attraccare la Aquarius”. Secondo il governo maltese, infatti, “Roma sta cercando l’incidente”.

L’operazione di salvataggio è stata condotta dalla Capitaneria di Porto italiano in acque libiche: “Nonostante avrebbero precedentemente potuto farlo a Tunisi e Lampedusa, Salvini ha chiesto il nostro intervento. E questo è inaccettabile”.

Il Ministro dell’Interno italiano, dunque, si sarebbe volontariamente accanito su Malta, che secondo il proprio presidente sta agendo nel rispetto degli obblighi internazionali: “Tuttavia, senza alcun pregiudizio e seguendo la linea degli ultimi anni, abbiamo dato la nostra disponibilità per effettuare evacuazioni mediche di persone che necessitano di cure mediche urgenti. Sono molto preoccupato per la linea delle autorità italiane che rischia di creare una situazione molto pericolosa per tutti i soggetti coinvolti”.

Nel frattempo la Aquarius sta navigando secondo una rotta circolare tra la Sicilia e Malta, in attesa di ottenere il permesso di attraccare da qualche parte.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più