Bonus cultura verso il tramonto: sospesi i 500 euro per i neo 18enni

Il bonus cultura (cioè i 500 euro da spendere in cultura, appunto, che dal 2016 vanno ai neomaggiorenni) corre veloce verso il suo tramonto. Infatti, il Consiglio di Stato ha deciso di sospendere l’erogazione del bonus per quanti compiranno 18 anni in questo e nel prossimo anno, perchè manca la legge a supporto.

La decisione del Consiglio sembra essere stata anticipata, seppur indirettamente, dal ministro della cultura Bonisoli che solo un paio di giorni fa dichiarava: “Vale duecento milioni, è meglio far venire ai giovani la fame di cultura facendoli rinunciare a un paio di scarpe“. Dalle parole del ministro, quindi, sembra difficile che lui stesso possa scendere in campo in difesa del bonus ad opera del governo Renzi.

Circa 1,2 milioni i ragazzini che si ritroveranno, quindi, tra il 2018 e il 2019 a compiere 18 anni e non ricevere il bonus per il quale manca la proroga, che non può arrivare con un semplice decreto, ma necessita di una legge ordinaria ad hoc. Il bonus è stato accolto favorevolmente in questi due anni, soprattutto dai ragazzi, ma ora è appeso ad un filo e alla volontà politica di portarlo avanti.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più