Salvini: “Valuteremo se togliere la scorta a Saviano. Passa molto tempo all’estero”

Botta e risposta tra Matteo Salvini e Roberto Saviano. Come era lecito immaginarsi, lo scrittore di Gomorra ha aspramente criticato l’operato svolto sin qui dal neo ministro dell’Interno Salvini. In passato i due si sono più volte attaccati, senza mai risparmiarsi. Questa mattina, ad Agorà in onda su Rai 3, ha parlato nuovamente il leader della Lega.

Dopo aver visionato un breve filmato nel quale Saviano attaccava, punto per punto, l’operato del ministro, Salvini ha risposto così allo scrittore: “E’ l’ultimo dei miei problemi, gli mando un bacione se ci sta guardando. Mi provoca tanta tenerezza e tanto affetto. Ci sono 300mila richieste di cittadinanza italiana pendenti – spiega Salvini – che stanno intasando uffici pubblici di ogni genere. Siccome lui dice che bisogna dare lo ius soli, dico che siamo il paese europeo che sta dando più cittadinanza in assoluto. Allargare ulteriormente la concessione della cittadinanza sarebbe il caos“.

Poi, Salvini prosegue, valutando l’ipotesi di togliere la scorta a Saviano, che da anni vive sotto protezione a seguito delle minacce subite dalla camorra: “Togliere la scorta a Saviano? – ha detto il titolare del Viminale  – Saranno le istituzioni competenti a valutare se corre qualche rischio, anche perché mi sembra che passi molto tempo all’estero, quindi è giusto valutare come gli italiani spendono i soldi“.

Potrebbe anche interessarti


Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più