“Lo vuole un migrante in casa?”, Marco D’Amore non ci sta: “Mi sono rotto il c***o”

Polemica a distanza tra Marco D’Amore ed il quotidiano Il Tempo. Il giornale, infatti, ha realizzato un articolo nel quale ha messo “alla prova” tutti i firmatari dell’appello lanciato da Rolling Stone a favore dei migranti e contro il ministro Matteo Salvini: chi, di questi artisti, accoglierebbe un migrante nella propria casa?

Ci siamo spacciati per una Ong – scrive Alessandro Migliaccio, autore dell’articolo – chiedendo ai vip un gesto simbolico. Risposte incredibili: su 100 solo 4 hanno detto sì“. A finire nel mirino de Il Tempo, appunto, anche Marco D’Amore, attore della fortunata serie tv Gomorra.

Questi, ha deciso di mettere la parola fine a tutte le polemiche, attraverso un lungo post pubblicato sul suo profilo Instagram, raccontando la sua versione dei fatti circa questo episodio. “Mi chiama una sedicente appartenente ad una associazione benefica – scrive – mi chiede se sono disponibile ad accettare in casa mia un migrante. Io le rispondo che ho necessità di saperne di più“.

Marco D’Amore quindi, spiega che in realtà non si è mai rifiutato di accogliere un migrante, ed attacca Il Tempo e Caserta News, colpevoli, a suo dire, di aver “sparato a zero” sulla sua persona. “Invito i direttori delle due testate – scrive ancora su Instagram l’attore – a rendere pubblica la registrazione della mia telefonata! La libertà e il grado di democrazia di una Nazione si misurano anche dalla sincerità e dalla onestà della Stampa“.

Come ha detto l’amico @linus_dj …mi sono rotto il cazzo! Siamo passati dagli insulti alla calunnia. Mi chiama una sedicente appartenente ad una associazione benefica (non mi dice il suo nome né il nome dell’associazione, tantomeno come ha reperito il mio numero) mi chiede se sono disponibile ad accettare in casa mia un migrante. Io le rispondo che nel rispetto della sua nobile attività e nel rispetto della mia intelligenza ho necessità di saperne di più della cosa che mi viene esposta in maniera generica ed approssimativa. Dunque la invito a contattare le persone preposte a raccogliere per me questo tipo di richieste. Finale… #iltempo e #casertanews (il giornale della mia città!) sparano a zero, titolando che io e altri “radical chic” ci siamo rifiutati di accogliere la richiesta umanitaria. Ho messo questa foto perché IO ci metto la faccia. Invito i direttori delle due testate a rendere pubblica la registrazione della mia telefonata! La libertà e il grado di democrazia di una Nazione si misurano anche dalla sincerità e dalla onestà della Stampa!!!

Un post condiviso da Marco D’Amore (@damoremarco) in data:

Potrebbe anche interessarti


Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più