Migranti, un video smaschera Salvini. L’Italia tra i Paesi che ne accoglie di meno

Matteo Salvini, soprattutto da quando è Ministro dell’Interno, ripete a più riprese di voler fermare questa “invasione” di migranti che a suo dire non sognano altro che fare la “pacchia” nel Bel Paese, pensando bene di trovare come uniche soluzioni quelle di chiudere i porti e fare la guerra alle Ong.

In realtà, però, i numeri sembrano dargli ampiamente torto. Infatti, come emerge da un reportage di Ansa, da gennaio a giugno 2018 in Italia sono arrivati 16.316 migranti contro i 71.989 del 2017, nello stesso periodo. Il calo è evidente, ben del 77,34%, con il mese di febbraio a far registrare il maggior distacco.

Calati notevolmente anche i migranti che sono solo transitati dall’Italia, per andare ad esempio in Austria: in due anni si è passati dagli 11800 del 2016 ai 149 del 2018. Altro dato che sbugiarda Salvini è quello del raffronto tra i migranti accolti in Italia rispetto al resto d’Europa, in rapporto con la popolazione totale. In testa c’è la Svezia, con 23,4 ogni 1000 abitanti, seguono Malta con 18,3 e Norvegia con 11,4.

In tale classifica, l’Italia è ben ferma al terz’ultimo posto con 2,4 ogni 1000 abitanti. Mentre le tanto odiate e criticate Francia e Germania, accusate a più riprese dal leader del Carroccio di essere poco solidali, fanno registrare rispettivamente 4,6 e 8,1 migranti, sempre ogni 1000 abitanti. Infine, andando a guardare le rotte seguite per raggiungere l’Europa, l’Italia resta tra le “mete” più gettonate, soprattutto per chi passa dalle coste libiche e tunisine.

Per il video completo pubblicato da Ansa, cliccare qui

Potrebbe anche interessarti


Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più