Calabria, sale a 11 il numero delle vittime. Grave una bimba: trasportata al Cardarelli

Sale a 11 il numero delle vittime a causa dell’ esondazione del torrente Raganello, nel Parco Nazionale del Pollino in Calabria. Un bilancio dei morti destinato ancora a crescere.

La tragedia si è consumata nella giornata di ieri. Le abbondanti piogge hanno causato l’ ingrossamento del letto del torrente che ha travolto gli escursionisti in visita al Parco naturale. I vigili del fuoco allertati subito, sono intervenuti in maniera solerte e repentina e le operazioni di soccorso si sono prolungate tutta la notte. Nonostante i risvolti tragici dell’intera vicenda che ha tolto la vita a 11 persone, i vigili del fuoco sono riusciti a trarre in salvo 23 escursionisti, mentre 2 restano ancora dispersi. 

Infatti le persone accertate presenti nel Parco al momento dell’esondazione erano 36 divise in due gruppi di 18 persone. Ma non si esclude che il numero delle vittime, feriti o dispersi possa crescere, in quanto il Parco prevede anche un accesso libero, non necessariamente in gruppo.

Tra i feriti vi è anche una bambina, che nella notte è stata trasferita in eliambulanza all’ Ospedale Cardarelli di Napoli. La decisione è stata presa a causa delle gravi condizioni della piccola, come riporta Il Messaggero, dovuta all’ingestione di fango e sabbia.

Potrebbe anche interessarti