I medici lanciano l’allarme: “In Campania i bimbi vaccinati sono sempre di meno”

In sensibile calo le coperture vaccinali in Campania. Infatti dal 2016 all’agosto del 2018 sono sempre di meno i genitori che fanno vaccinare i loro figli. In particolare secondo i dati statistici si è registrato un picco negativo pari all’ 8-10% sulle protezioni vaccinali per il morbillo, parotite e rosolia, le malattia più comuni in età infantile.

Un dato allarmante che ha fatto scattare l’allarme da parte dei medici di famiglia che hanno rivolto un appello ai genitori, invogliandoli a rivolgersi a loro per ogni tipo di delucidazione sull’argomento vaccini, terreno minato per molti.

Questa sensibile riduzione può essere spiegata tenendo conto di due aspetti negativi. In primis la cattiva informazione. La credenza, più volte smentita da studi scientifici, che il vaccino sia portatore di autismo o di gravi malattie per il bambino.

Un effetto collaterale inventato di sana pianta che non è stato mai accertato. L’altro aspetto riguarda invece la notizia che i genitori possano presentare semplici autocertificazioni per iscrivere i figli a scuola, e quindi incorrendo anche nel rischio di dichiarare il falso. Anche se sarebbe facile constatare la falsità delle autocertificazioni, in quanto molte scuole, ma non ancora tutte, posso accedere al portale soresa.it e quindi verificare l’autenticità delle coperture vaccinali.

Potrebbe anche interessarti