Donna presa a martellate, l’ex compagno: “Perdonami, fallo per la nostra bambina”

violenza

Un atroce gesto che poteva finire in tragedia. Una donna è stata aggredita a martellate in pieno centro ad Avellino dall’ex compagno. Si tratta di un 57enne avellinese G.C. già noto alle forze dell’ordine. L’uomo non è stato colto sul fatto dalle forze dell’ordine ma è stato arrestato nei pressi dello stadio Partenio dagli agenti della sezione Volanti. Come riferisce la gazzettadiavellino, la violenza si è consumata a Corso Europa.

La donna, 37enne di origini polacche, è stata raggiunta dall’ex compagno mentre era in strada. I due hanno iniziato a litigare e improvvisamente l’uomo ha tirato un martello nascosto in un giornale ed ha aggredito la donna. Ad evitare il peggio sono stati i passanti e i negozianti presenti sul luogo. La donna dolorante e stordita dai colpi ricevuti è stata prontamente soccorsa dal 118. A pochi giorni dall’accaduto l’uomo è a piede libero ma sarà in seguito giudicato.

La donna è stata trasportata all’Ospedale Moscati di Avellino, fortunatamente non sarebbe in pericolo di vita. Le martellate gli sono costate un trauma cranico e diversi punti di sutura al capo. L’ex compagno, nonché l’aggressore G.C., ha rilasciato una serie di dichiarazioni a Il Mattino. Queste le sue parole:

Perdonami, voglio tornare con te, la nostra è una famiglia. Quando è scesa in strada l’ho incrociata: ho perso la testa. E ho fatto quell’orribile gesto. Pentito? Io vado in chiesa tutti i giorni, sono ancora innamorato. So che lei potrebbe tornare con me. Per me o per la nostra bambina. Vorrei continuare ad accompagnarla a scuola. Posso andare a prenderla sotto casa della madre e poi riaccompagnarla. Farle vivere una vita normale.”

Potrebbe anche interessarti


Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più