Delusione Napoli: la Juventus vince e scappa a +6. VIDEO GOL

Nel big match della 7a giornata di Serie A la Juventus ha ragione del Napoli vincendo per 2-1. Una partita con tante occasioni, con le due squadre più attese del campionato (al netto delle griglie pre-stagione) che non hanno deluso le aspettative e si sono affrontate a viso aperto, senza timori, dimostrando di voler essere anche quest’anno le protagoniste incontrastate. Buon inizio della squadra di Ancelotti, nel primo tempo, che passa subito in vantaggio, per poi subire il ritorno dei padroni di casa e il gol del pareggio. Nella ripresa, però, per gli azzurri arriva una triplice doccia fredda dopo due gol bianconeri e l’espulsione di Mario Rui in mezzo. Delusione in casa azzurra, con la classifica che vede la Juventus salire a 21 punti allungando sul Napoli che resta ferma a 15 ed ora insidiato dal Sassuolo, impegnato domani con il Milan.

La partita

Pronti via e, dopo una breve fase di studio, la prima occasione è per il Napoli che colpisce il palo con Zielinski che ci prova dalla distanza. I padroni di casa rispondono con Cristiano Ronaldo, ma il suo destro trova pronto Ospina che non rischia e respinge in calcio d’angolo. La squadra di Ancelotti è aggressiva e la Juve sembra quasi sorpresa che all’11’ subisce il gol di Mertens: i bianconeri pasticcaino in disimpegno e regalano il pallone ad Allan per l’imbucata per Callejon, che appoggia a Mertens che appoggia facile in rete. La squadra di Allegri tenta di reagire, ma i partenopei si difendono con ordine. Al 24′ prima ammonizione della partita ed è a carico di Mario Rui, reo di un fallo ai danni di Pjanic. Passano solo tre minuti e la fase di stallo in cui si era entrati viene “rotta” dal gol del pareggio di Mandzukic: Ronaldo scende sulla fascia sinistra e si beve Hysaj, cross morbido per il croato (lasciato solo dai difensori del Napoli) che colpisce di testa in maniera vincente. Il pubblico dello Stadium si risveglia, la Juve sembra galvanizzata dal pareggio e spinge sull’acceleratore. Infatti, i bianconeri sfiorano il gol del vantaggio prima con Cristiano Ronaldo, fermato da un provvidenziale intervento di Ospina, e poi con Emre Can, che manda il pallone alle stelle. Ora a sembrare stordita è la squadra azzurra che trova difficoltà nell’opporsi all’ondata bianconera, subendo anche il secondo cartellino giallo diretto stavolta a Koulibaly per un fallo su Ronaldo. In chiusura di frazione sussulto azzurro con Mario Rui, ma ilrisultato non cambia e l’arbitro manda tutti a riposo.

Ad inizio ripresa non ci sono cambi. La squadra di Ancelotti sembra cominciare come nella prima frazione, ma a segnare sono i padroni di casa. Anche il sorpasso porta la firma di Mandzukic: Ronaldo riceve al limite dell’area, rientra sul destro, calcia e colpisce il palo che manda il pallone sui piedi del croato per il tap-in vincente. Gli azzurri rispondono subito con Koulibaly che ignora Mertens e tira, ma il pallone finisce fuori. Al 55′ terza ammonizione in casa Napoli ai danni di Hysaj che strattona Alex Sandro. La squadra di Ancelotti alza il baricentro, cerca di imporre il suo gioco e al 57′ sfiora la rete con Mertens, ma dopo un minuto l’episodio che cade come un macigno sui partenopei: espulsione per Mario Rui, dopo il secondo giallo per fallo su Pjanic. Nel tourbillon ammoniti anche Bonucci ed Insigne. Il gioco è fermo da tanto e gli allenatori ne approfittano per le prime sostituzioni: fuori Zielinski e Mertens per Malcuit e Milik, nel Napoli; mentre per la Juve escono Dybala ed Emre Can, per Bernardeschi e Bentancur. Il Napoli, che intanto sostituisce anche Hamsik con Fabian, è ferito, ma non morto e al 72′ lo dimostra con l’occasione capitata sui piedi di Callejon che, però, solo davanti a Szczesny si fa ipnotizzare. La squadra di Allegri si rende conto che forse con un gol di vantaggio e un uomo in più ha abbassato la guardia. La nuova accelerazione juventina diventa fatale per il Napoli che subisce il terzo gol firmato da Bonucci, sugli sviluppi di un calcio d’angolo. La squadra di Ancelotti esce fuori fase e in più di un’occasione rischia di subire il poker con Cristiano Ronaldo, ma allo Stadium il risultato non cambia e l’arbitro manda tutti nello spogliatoi, dopo cinque minuti di recupero.

JUVENTUS-NAPOLI 3-1

[youtube]https://www.youtube.com/watch?v=krcpdtCqy78[/youtube] [youtube]https://www.youtube.com/watch?v=9W6a1nNmwtw[/youtube] [youtube]https://www.youtube.com/watch?v=96wYDIb1pbY[/youtube] [youtube]https://www.youtube.com/watch?v=whS-wSYH1D0[/youtube]

Potrebbe anche interessarti