Maxi-concorsi in Campania: 10.000 posti fissi negli enti locali

Napoli – La Regione Campania ha presentato un piano per il lavoro nel settore pubblico della Campania. Il progetto prevede, nell’arco di due anni, l’immissione negli enti locali della Campania di circa 10 mila unità lavorative a tempo indeterminato attraverso un apposito percorso di reclutamento e formazione. Un percorso che inizierà a breve, visto che il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca ha già dato mandato al Formez di dare il via alle procedure concorsuali.

L’idea di base proposta dalla Regione Campania è quella di bandire tutta una serie di corsi-concorsi su base regionale relativi a svariati profili professionali: al termine delle procedure concorsuali, per ogni profilo professionale verrà stilata un’unica graduatoria regionale da cui poi, i vari enti presenti sul territorio regionale, potranno assumere personale.

Superando il concorso gli assunti avranno accesso, a spese della Regione Campania, ad un periodo di formazione di circa 2 anni, nel corso del quale percepiranno comunque dai 900 (il primo anno) ai 1100 euro mensili (il secondo anno). Al termine del periodo di formazione saranno ufficialmente assunti da uno dei vari enti che hanno aderito al progetto e che hanno fatto richiesta di personale.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più