Scoperto antibiotico per combattere il tumore al seno: il “genio” è meridionale

Un altro orgoglio meridionale ha contribuito al progresso medico, presentando le sue ricerche su un antibiotico che agisce sul tumore al seno riducendo sensibilmente la profilassi di cellule neoplastiche.

La mente di questa ricerca è il Prof. Antonio Giuseppe Naccarato, originario di Trepuzzi nel Salento. Il medico, attualmente professore presso l’azienda ospedaliera di Pisa, avrebbe contribuito alla scoperta degli effetti benefici della doxiciclina su pazienti oncologici affetti da tumori alla mammella. La doxiciclina oltre a uccidere i batteri, hanno un effetto distruttivo anche sui mitocondri, le “centrali elettriche” delle cellule, di cui sono molto ricche le cellule staminali neoplastiche, responsabili dell’origine del tumore e delle recidive locali, della resistenza alle terapie e delle temute metastasi a distanza.

I risultati degli studi  sono sorprendenti, in quanto questo antibiotico sarebbe capace di eradicare le cellule staminali neoplastiche in otto diversi tipi di tumore, compreso il carcinoma della mammella. La ricerca clinica è stata condotta su 15 donne affette da carcinoma della mammella in stadio precoce e ha evidenziato, dopo solo 14 giorni di trattamento antibiotico, una riduzione significativa , di circa il 40%, del numero delle cellule staminali neoplastiche.

Una scoperta che potrebbe cambiare le sorti di molte donne affette da questo male, tramutando un finale incerto in un bellissimo lieto fine.

Immediati anche i complimenti del Comune di Trepuzzi nei riguardi del loro eccellente cittadino medico:

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più