INTERVISTA ad Enzo Cuomo: “Collegheremo la Reggia al Granatello, ci ispiriamo ai Borbone”

In occasione della giornata di inaugurazione dei Mercatini di Natale al Museo Ferroviario di Pietrarsa abbiamo avuto l’occasione di intervistare in esclusiva il sindaco di Portici Enzo Cuomo. Un occasione utile per fare un bilancio di questo 2018, guardando al futuro e alle novità che riguarderanno la città. Proprio in merito ai futuri interventi che verranno realizzati nei mesi a venire, Enzo Cuomo ha fatto diversi annunci ai nostri microfoni.

Nell’ambito dello sviluppo dell’offerta turistica ci saranno degli interventi di riqualificazione – spiega il primo cittadino -. Lo scorso mese abbiamo sbloccato i rifinanziamenti per il lungomare, verrà realizzato un parcheggio molto ampio a servizio proprio del Museo di Pietrarsa e del lungomare. Sarà il più grande intervento per l’economia della nostra città, perché sposterà ulteriormente il baricentro di Portici verso il mare“.

Prosegue: “C’è inoltre una grande idea, quella di poter collegare il Parco Reale del complesso monumentale della Reggia con il Granatello. Vogliamo collegare, quindi, in un unico percorso, questi straordinari attrattori turistici. E’ un offerta turistica che si spinge, ovviamente, anche verso gli Scavi di Ercolano. Vorremmo realizzare un percorso che – precisa Enzo Cuomo – probabilmente, era tanto caro ai Borbone, come dimostra la creazione della prima linea ferroviaria d’Italia. Immaginiamo di realizzarlo non solo con la linea ferrata, ma anche per le vie del mare. E’ allo studio un progetto per realizzare un attracco che dovrebbe consentire la realizzazione di una darsena all’interno dell’inizio del lungomare di Portici. Potrebbe nascere un porticciolo di non grandi dimensioni che sarebbe al servizio del Museo di Pietrarsa“.

Di seguito, l’intervista integrale:

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più