Dati Istat: incidentalità stradale sui veicoli a due ruote in Campania

incidente

Secondo quanto osservato dai dati Istat nella categoria “Incidentalità stradale sui veicoli a due ruote”, Napoli è la provincia campana ad aver stabilito il numero record di morti a causa di incidenti su veicoli a due ruote se si considerano i 53 morti, pari al 67,2% del totale regionale.

A seguire la provincia di Napoli, tuttavia con ampio distacco, c’è la provincia di Salerno con 16 morti, pari al 19,3% del dato regionale. Secondo quanto stabilito dai dati Istat, gli incidenti nel 2011 presso la Regione Campania sono stati 4142 con il coinvolgimento di veicoli motorizzati a due ruote, dando luogo al 39,5% di eventi mortali ed il numero di feriti, poco più inferiore dei dati mortali, calcolati al 35% (totali regionali registrati). I luoghi in cui avvengono gli incidenti sono concentrati nei grandi centri urbani ed hanno spesso, conseguenze molto gravi sia per i veicoli motorizzati a due ruote ( nell’anno 2011, sui 96 morti registrati, 86 erano a bordo dei veicoli), sia per i pedoni ( registrati 8), nonchè per gli  altri veicoli ( registrati 2 conducenti).

Ci si domanda a questo punto: perchè avvengono tutti questi incidenti stradali, altresì si registra un numero di morti cosi elevato? Le cause risiedono, secondo i dati Istat: “La guida distratta, il mancato rispetto delle regole di precedenza, della distanza di sicurezza e la velocità elevata rappresentano le prime quattro cause d’incidente e riguardano il 63,4% dei sinistri. Il comportamento scorretto del pedone pesa per il 2,2% sul totale delle cause d’incidente”. Inoltre, il maggior numero di incidenti mortali sono causati dall’alta velocità e dalla guida distratta.

Nonostante i dati della Campania siano così drasticamente elevati, la Regione Campania, con circa 39 vittime per milioni di abitanti, e la Sicilia con 44 vittime, presentano addirittura il livello di mortalità stradale più basso: si calcoli al primo posto la Valle d’Aosta con 86.5 per  milioni di abitanti; a seguire l’Emilia Romagna con 86.3  per milioni di abitanti. Mentre agli ultimi tre posti troviamo la Campania con 38.8 per milioni di abitanti, la Sicilia e la Sardegna.

Potrebbe anche interessarti