Corruzione, in Campania quasi la metà delle persone non denuncia: i motivi

corruzioneUn report pubblicato da Libera di Don Ciotti, ha confermato quanto la corruzione sia diffusa a livello nazionale. Per corruzione intendiamo tutte le manovre illegali che si perpetrano in diversi ambiti della vita, che causano non solo uno stato di terrore per chi ne è vittima ma portano arricchimento economico a chi ne è consapevolmente autore. Oltre che al raggiungimento di un insano prestigio guadagnato con forza e prepotenza.

Focalizzandoci in Campania risulta che 4 persone su 10, quasi la metà, non denuncia né chiede aiuto quando è vittima di questi soprusi. Facendo passare il tutto come un fatto normale, tanto normale e radicato che sembra non esserci né soluzione né via di uscita. Tra le altre motivazioni fornite da Libera sul perché non si denunci spicca, non solo la paura di ritorsioni di vario genere ma soprattutto la convinzione che gli stessi funzionari predisposti a raccogliere le denunce sia corrotti e inseriti in questo sistema illegale. E insomma il risultato è sempre lo stesso: il niente.

Infatti sempre secondo gli intervistati le professioni più corrotte sono quelle che lavorano nell’ambito politico, gli imprenditori e le forze di polizia e di sicurezze. Un circolo vizioso insormontabile e insuperabile dove la legalità ostenta a stabilirsi. E in particolare agli intervistati del Sud, data la poca efficacia riscontrata nelle denunce, ritengono che il modo per contrastare questi atti corruttivi è  l’esercizio responsabile del diritto di voto, cercando di scegliere candidati onesti e  l’adesione a iniziative pubbliche, come manifestazioni di piazza, contro ogni tipo di corruzione.

Questa situazione pare più diffusa al Sud che al Nord, dato che una percentuale altissima ha dichiarato che la corruzione è “molto diffusa” o “abbastanza diffusa”. In contrasto con gli intervistati del Nord, che addirittura hanno definito lo stato di corruzione nelle loro regioni “pressochè assente”.

FONTE
Report LiberaIdee

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più