Salumiere morto: si è costituito il rapinatore. Don Antonio è morto per 100 euro

Svolta nelle indagini per la morte di Antonio Ferrara, salumiere di 64 anni stroncato da un infarto dopo un tentativo di rapina. Si è costituito il rapinatore che, nella notte di giovedì scorso, era entrato nella salumeria “Pietruccio”. Accompagnato dal suo legale, l’uomo si è consegnato alla Polizia. Si tratterebbe di un 46enne originario di Montesanto. Non avrebbe alcun legame con i clan di camorra.

Agli inquirenti avrebbe raccontato di aver minacciato don Antonio chiedendogli 100 euro. Il rapinatore è quindi fuggito via dal negozio, dopo il fatale malore del salumiere. Dice di aver appreso della sua morte solo successivamente. Al momento, l’uomo risponde solo di tentata rapina. Intanto, quest’oggi è previsto l’ultimo saluto ad Antonio Ferrara, nella Chiesa di Santa Maria a Montesanto.

Potrebbe anche interessarti