ADL: “Uscire dalla Champions non cambierebbe nulla. E’ Carlo il grande acquisto”

Aurelio De LaurentiisA poche ore dal fischio d’inizio della gara decisiva di Champions League tra Napoli e Liverpool, Aurelio De Laurentiis ha parlato ai microfoni di Radio Kiss Kiss. Ecco cosa ha detto il patron azzurro: “Atmosfera bellissima in ritiro, è una partita molto importante. La Champions è una competizione straordinaria che andrebbe allargata, andrebbe fatta durare molto di più”.

Sulla gara da dentro o fuori: “Uscire dalla Champions? Non cambia nulla, per me il grande acquisto di quest’anno resta Ancelotti, bisogna dargli il tempo di resettare quello che gli è stato lasciato, sono contento di aver trovato un collaboratore come li trovo nel cinema. Abbiamo vissuto tante serenità, le briglie del cavallo Napoli che non è un ciuccio, perché voi sapete che nasce con un cavallo, l’abbiamo domato nella giusta direzione. Sono nove anni che siamo in Europa, c’è molto da lavorare, sapete che io penso sempre ad un calcio diverso. Siamo in mezzo al mare, è il nostro elemento naturale, anche per i napoletani è importante, speriamo che sia di buon auspicio”.

E ancora: “Io non guardo mai indietro, è un mio pensiero filosofico quello di pensare sempre a domani. Ricordo la prima con il Cittadella quando Le Figarò etichetto il Napoli “The Queen”, i napoletani hanno nel calcio il loro fluido vitale come brasiliani ed argentini. Noi cerchiamo di essere una famiglia nella quale si cresce, sono tutti divi e star perché tutti sono padroni della loro libertà, ogni giocatore una piccola-media-grande impresa. La prossima la giochiamo a Cagliari, è una bella squadra tosta e non è cosi semplice”.

Potrebbe anche interessarti