Bimbo armato che canta neomelodico: è stato identificato, non è napoletano

BambinoE’ stato identificato il ragazzino protagonista di un video che ha fatto scalpore e ha lasciato il mondo social di stucco. Infatti nel video il minorenne impugna una pistola e intona una canzone neomelodica dedicandola ai carcerati e al termine della sua performance, spara anche un colpo in aria. Un video che non è passato inosservato e che il leader dei Verdi Francesco Emilio Borrelli, aveva subito denunciato sul suo personale profilo Facebook, accusando la cattiva educazione e i principi malsani con i quali spesso questi ragazzi crescono e che li indirizzano verso strade sbagliate.

Subito si è ipotizzato che il ragazzino fosse napoletano, data la canzone neomelodica intonata, propria della cultura napoletana. Ma la Polizia Postale dopo varie indagini e ricerche ha scoperto che il ragazzino di 13 anni è siciliano e appartiene ad un contesto familiare difficile, dato che la famiglia più volte è stata segnalata dall’Autorità Giudiziaria per reati contro il patrimonio.

Per quanto riguarda la canzone neomelodica, resa in perfetto dialetto napoletano, è dato dalla larga diffusione di queste canzoni negli ambienti popolari siciliani, al punto tale che i ragazzi riescono poi a cantarle in maniera impeccabile.

Potrebbe anche interessarti