Rossopomodoro, deodorante su dipendenti stranieri: “Era solo uno scherzo”

Dipendenti di Rossopomodoro costretti a spruzzarsi il deodorante per volere degli altri colleghi. E’ quanto contenuto nel video girato da un dipendente della nota pizzeria alla Stazione Centrale di Milano, che ieri ha fatto il giro del web. Nel filmato si sente anche il “capo” che sbotta: “Questo non ce l’avete a casa? E perché non ve lo mettete?”.

Oggi sono arrivate anche le parole del pizzaiolo che nel video spruzza il deodorante a un aiutante di colore, Abdul. L’uomo si ritiene vittima di un “agguato mediatico”, ad opera di qualcuno che vuole “strumentalizzare e danneggiare la nostra immagine per altri interessi”. 

Il dipendente spiega anche che di Abdul è “amico, con lui stavo scherzando così come si scherza tra colleghi. Il video non rappresenta la verità e la realtà dei fatti: ogni giorno, quando siamo al lavoro, scherziamo tra noi e facciamo video di ogni genere senza mai l’intenzione di ferirci o offenderci. Hanno fatto apparire uno scherzo, una scena goliardica con i miei allievi come un atto di discriminazione e razzismo che assolutamente non fa parte della mia cultura”.

Il video, a quanto pare, inizialmente limitato ad una ristretta chat di Whatsapp (tra colleghi, probabilmente), sarebbe fuoriuscito diventando presto virale.

Potrebbe anche interessarti