Video. Rossopomodoro, deodorante su dipendenti stranieri: scoppia il caso

Dipendenti di Rossopomodoro costretti a spruzzarsi il deodorante. Il video, diffuso da una dipendente della nota pizzeria alla Stazione Centrale di Milano, mostra un uomo, chiamato “capo”, che costringe alcune persone straniere a deodorarsi. Il tutto si svolge nella cucina del locale, con il “capo” che sbotta: “Questo non ce l’avete a casa? E perché non ve lo mettete?“.

L’azienda gastronomica ha subito preso le distanze dal gesto, annunciando “una inchiesta interna” per assumere i “provvedimenti necessari“. “Rossopomodoro – si legge nel comunicato – prende le distanze e si dissocia fermamente dal comportamento discriminatorio che non appartiene né per costume, né per tradizione, né per vocazione all’azienda di origine partenopea (…) il Gruppo Sebeto ha tra i suoi collaboratori ragazzi e ragazze di diverse etnie e di tutte le regioni d’Italia e che non si sono mai verificati in tanti anni di storia del gruppo, problemi di questo genere“.

Rossopomodoro – conclude la nota – assume ed ha sempre assunto il personale indipendentemente dalle proprie origini tant’è che nella forza lavoro già attiva in Italia i dipendenti provenienti da fuori Italia rappresentano il 35% della forza lavoro complessiva“. L’episodio viene registrato a pochi giorni dalla singolare scelta del sindaco di Palma Campania che ha indirizzato un opuscolo con consigli per l’igiene personale alla comunità straniera del comune partenopeo.

Di seguito il video denuncia della dipendente di Rossopomodoro:

 

Potrebbe anche interessarti


Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più