Carcere di Poggioreale: prevenzione e…

poggioreale

In arrivo presso il carcere di Poggioreale dei fondi dal ministero, affinchè si possa affrontare la questione dell’ elevato numero dei detenuti e attivare una sorta di prevenzione nei confronti di quest’ultimi. Saranno attivate delle misure di prevenzione attraverso attività di formazione e lavoro, in modo tale che i  detenuti una volta usciti evitino di ricadere nella criminalità organizzata.

Pertanto, misure di recupero per 230 tossicodipendenti, di cui 150 sono da avviare a comunità terapeutiche e 80 ai Sert. Per 1500 detenuti verrà avviata un’attività di formazione e lavoro, ci saranno anche interventi di messa e sicurezza, ricostruzione dei padiglioni e un maggiore potenziamento dell’offerta sanitaria.

Il protocollo d’intesa è stato firmato dal ministro Orlando alla Giustizia e dal presidente della Regione Campania Stefano Caldoro, affinchè le condizioni del sistema carcerario possano migliorare e affrontare il cospicuo numero di detenuti reclusi in stanze molto piccole, ricevendo trattamenti di ogni genere, a livello precario.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più